Washington ha dichiarato: o Egemonia o Guerra

Se me l’avessero detto, 30-40 anni fa, quando con un gruppo di amici riuscimmo a portare sulle vie di una piccola cittadina alla periferia dell’impero occidentale circa tremila persone a marciare contro l’installazione dei missili nucleari americani in territorio italiano, se me l’avessero detto, dico, che saremmo arrivati alle soglie di un devastante conflitto nucleare, e il tutto nella indifferenza generale delle popolazioni dell’Occidente, di sicuro non ci avrei creduto. Allora eravamo ancora uomini liberi, felicemente disconnessi e con poca o nulla tv nelle nostre connessioni neuronali. Ora invece mi sento tanto parte di una razza in estinzione. Ma non senza lasciare la mia piccola testimonianza. E quindi, ancora un post di Paul Craig Roberts.

di Paul Craig Roberts

… gli sforzi del governo russo di trattare con l’Occidente sulla base di prove e leggi sono futili. Esiste solo una politica estera occidentale ed è quella di Washington. La “diplomazia” di Washington consiste solo di menzogne ​​e forza. È stata una decisione ragionevole da parte della Russia tentare un impegno diplomatico con l’Occidente sulla base di fatti, prove e legge, ma si è dimostrato inutile. Continuare su questa rotta fallimentare è rischioso, non solo per la Russia, ma per il mondo intero.

In effetti, nulla è più pericoloso per il mondo della stessa illusione della Russia sui “partner occidentali”. La Russia ha solo nemici occidentali. Questi nemici intendono rimuovere il vincolo che la Russia (e la Cina) pongono all’unilateralismo di Washington. I vari episodi messi in scena dall’Occidente, come l’avvelenamento da Skirpal, l’uso siriano di armi chimiche, aerei di linea malesi e false accuse, come l’invasione russa dell’Ucraina, fanno parte dell’intento determinato dell’Occidente di isolare la Russia, negandole qualsiasi influenza, e preparare le distratte popolazioni occidentali per il conflitto con la Russia.

Per evitare la guerra la Russia dovrebbe voltare le spalle, ma non i suoi occhi, all’Occidente, smettere di rispondere a false accuse, sfrattare tutte le ambasciate occidentali e ogni altro tipo di presenza, compresi gli investimenti occidentali e concentrarsi sulle relazioni con la Cina e l’Oriente. Il tentativo della Russia di perseguire interessi reciproci con l’Occidente ha come risultato solo incidenti più orchestrati. L’incapacità del governo russo di completare la liberazione della Siria ha dato a Washington territorio siriano da cui riaccendere il conflitto. L’incapacità di accettare Luhansk e Donetsk nella Russia ha fornito a Washington l’opportunità di armare e addestrare l’esercito ucraino e rinnovare l’assalto alle popolazioni russe dell’Ucraina. Washington ha guadagnato molti delegati per le sue guerre contro la Russia e intende usarli per logorare la Russia. Israele ha chiesto a Washington di rinnovare gli attacchi contro l’Iran, e Trump si sta conformando. La Russia affronta attacchi simultanei contro la Siria, l’Iran, le Repubbliche di Donatsk e di Luhansk, insieme ai problemi nelle ex repubbliche dell’Asia centrale e alle crescenti accuse da Washington e dalla NATO.

I neoconservatori impazziti, come John Bolton, consigliere per la sicurezza nazionale di Trump, pensano che la Russia sarà piegata dalle tensioni, implorerà la pace e accetterà l’egemonia degli Stati Uniti. Se questa ipotesi non è corretta, l’esito delle azioni ostili di Washington contro la Russia sarà probabilmente una guerra nucleare. [Io non sto] parlando né a favore di Washington né della Russia, ma a favore dell’umanità e di tutta la vita contro la guerra nucleare.

Come il governo russo possa ignorare l’apertamente affermato obiettivo dell’egemonia degli Stati Uniti nella Dottrina Wolfowitz del 1992 è un mistero. La dottrina Wolfowitz afferma che l’obiettivo primario degli Stati Uniti è “prevenire il riemergere di un nuovo rivale, sul territorio dell’ex Unione Sovietica o altrove, che rappresenti una minaccia dell’ordine di quella posta in precedenza dall’Unione Sovietica.” La dottrina sottolinea che “questa è una considerazione dominante alla base della nuova strategia di difesa regionale e richiede che ci sforziamo di impedire a qualsiasi potenza ostile di dominare una regione le cui risorse, sotto controllo consolidato, sarebbero sufficienti per il potere globale generale.” Nel Medio Oriente e nell’Asia sud-occidentale, “l’obiettivo prioritario di Washington è rimanere il potere esterno predominante nella regione e preservare l’accesso degli Stati Uniti e dell’Occidente al petrolio della regione.” La dottrina afferma anche che gli Stati Uniti agiranno per frenare le presunte “aspirazioni egemoniche” dell’India nell’Asia Meridionale, e minaccia potenziali conflitti che richiedono un intervento militare con Cuba e la Cina.

Per “minaccia” Wolfowitz non intende una minaccia militare. Per “minaccia” intende un mondo multipolare che limita l’unilateralismo di Washington. La dottrina afferma che gli Stati Uniti non permetteranno alternative all’unilateralismo americano. La dottrina è una dichiarazione secondo cui Washington ha intenzione di avere l’egemonia su tutto il mondo. Non c’è stato nessun ripudio di questa dottrina. In effetti, vediamo la sua attuazione nella lunga lista di false accuse e demonizzazioni della Russia e del suo leader e nelle false accuse contro Siria, Iraq, Afghanistan, Libia, Somalia, Yemen, Venezuela, Cina, Iran e Corea del Nord.

Se la Russia vuole far parte dell’Occidente, dovrebbe rendersi conto che il prezzo è la stessa perdita di sovranità che caratterizza gli stati vassalli europei di Washington.

Informazioni su sandroarcais

I know that each cause has its effects, and each effect has its causes.
Questa voce è stata pubblicata in Articoli altrui, guerra, guerra nucleare, Paul Craig Roberts e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...